Ornamento4

Antiche Incisioni

separatore

La Biblioteca del Seminario Vescovile di Padova possiede due importanti collezioni di incisioni, dal XV al XIX secolo.

“Collezione di classiche stampe” – donata nel 1828 al Seminario Vescovile di Padova dal March. Federico Manfredini (1746-1829).

742 incisioni, dal XV al XIX secolo.

Bibliografia (in ordine cronologico):

A. NEUMAYR, Saggio di sceltissime stampe, Padova, nella Stamperia del Seminario, 1808.

A. NEUMAYR, Saggio di sceltissime stampe. Manoscritto. Padova 1813.

Galleria delle Stampe Manfredini posseduta dal Venerando Seminario di Padova illustrata dall’Abate Antonio Meneghelli. Manoscritto. 1831.

A. NEUMAYR, Collezione Manfredini di Classiche Stampe divise in quattro epoche dell’incisione, da Maso Finiguerra a Raffaello Morghen, custodita nel Seminario Vescovile di Padova, Venezia, dalla Tipografia di Commercio, 1833.

A. VEDOVATO, Federico Manfredini e la sua collezione di “classiche stampe”. Un contributo alla storia del collezionismo tra Sette e Ottocento. Tesi di laurea. Università degli Studi di Udine. Rel. C. Furlan. A.A. 2002-2003.

A. BALDAN, Il fondo grafico Manfredini nelle collezioni del Seminario Vescovile di Padova: cartelle 1 e 2. Tesi di laurea. Università Ca’ Foscari di Venezia. Rel. M.A. Chari Moretto Wiel. A.A. 2005-2006.

A. VEDOVATO, Federico Manfredini (1746-1829) e le sue raccolte d’arte. La collezione di “classiche stampe” e la Galleria di dipinti. Tesi di dottorato. Università degli Studi di Udine. Rel.: C. Furlan e D. Levi. A.A. 2010-2011.

M. PIETROGIOVANNA, «Passione collezionistica e ammirazione tecnica: le stampe di Rembrandt nelle collezioni padovane», in D. BANZATO – E. GASTALDI – M. PIETROGIOVANNA – I. SOKOLOVA (cur.), L’Ermitage a Padova. Un omaggio a Rembrandt, Skira, Milano 2011, pp. 41-45.

Stella CECCATO, Collezionismo di stampe a Padova tra Settecento e Ottocento: tre collezioni a confronto (Università Ca’ Foscari Venezia, 2015).

a) Serie delle incisioni dell’egregio disegnatore e incisore Francesco Novelli veneziano diligentemente prima d’altri raccolta e come cosa carissima posseduta dal sincero amico di lui D. Matteo Lorenzoni padovano. An. M.DCCC.XXX

b) Raccolta delle picciole immagini di santi incise sul rame dal celebre signor Francesco Novelli Veneziano

c) Disegni di Francesco Novelli

Su Francesco Novelli:

G.B. PERINI, Della vita e delle opere di Francesco Novelli pittore ed incisore veneziano, Tipografia Ex Cordella, Venezia 1888 – per scaricare il file pdf da dropbox (294MB): cliccare qui

P. PUGLIESE, «Francesco Novelli (1767-1836) illustratore di libri», in Atti dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti. Tomo CLXIII (2004-2005) – Classe di scienze morali, lettere ed arti, pp. 379-455.

G. NICOLETTI, I primi anni dell’attività incisoria di Francesco Novelli (1786-1793). Il corpus della Fondazione Giorgio Cini di Venezia. Tesi per la Laurea Magistrale in Storia dell’Arte. Università degli Studi di Padova – Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell’Arte, del Cinema e della Musica. Rel.: A. Tomezzoli. Anno accademico 2015-2016.